Prima ancora del ‘Mai Più’. Formazione sui criteri di prevenzione della violenza di genere

 

Formazione e prevenzione

Non basta dare protezione alle donne quando sono in pericolo ma è necessaria un’ azione primaria che affronti il problema alla base.

L’obiettivo del convegno mira a mettere insieme istituzioni, enti di formazione, professionisti del settore e famiglie per costruire insieme modelli educativi e percorsi formativi efficaci per prevenire la violenza e cercare di intervenire attraverso l’informazione-formazione in un lasso temporale antecedente al potenziale  evento criminoso.

Proponiamo di sviluppare protocolli educativi per i ragazzi affinché possano apprendere le soft skills indispensabili alla vita relazionale e per modulare le emozioni e i comportamenti verso una cultura del riconoscimento dell’altro e delle differenze.

Noi siamo relazione

Nascere uomini o donne crea appartenenze  forti,  è  la  pietra  angolare  dell’identità,  informa  di  sé l’intero  orizzonte  esistenziale:  è  la  prima  condizione  con  cui  ogni  individuo  si  pone,  e  ne  riceve opportunità  e  risorse  ma  anche  limiti.  Tutti  gli  aspetti  della  vita  quotidiana  ne  sono  connotati.

Nell’esperienza soggettiva delle persone l’incontro con l’alterità si colloca all’inizio del tempo di vita, dall’esperienza  dell’essere tutt’uno con la madre si esce nella lenta necessaria costituzione di una soggettività separata. 

Questo è molto importante da sottolineare perché dice che noi siamo relazione prima che individui. È un modello  antropologico relazionale che ha implicazioni molto diverse sul  piano culturale, educativo rispetto ad un modello individualista. 

Attuare una nuova antropologia

È necessario oggi attuare nuove visioni relazionali e modelli educativi che superano stereotipi e pregiudizi. Nuovi modelli culturali da assimilare attraverso un’antropologia  relazionale che sappia:

  • riconosce come dato originario la pluralità e l’interdipendenza; 
  • educare al senso del limite poiché l’orizzonte non si restringe all’Io, ma tiene conto della sensibilità degli altri  in un rapporto di empatia che si riverbera positivamente su chi lo prova e favorisce la comunicazione e la  capacità di pensiero; 
  • promuove il bene comune la possibilità di far prevalere la cooperazione sulla competizione; 
  • favorire una valorizzazione delle differenze, senza trasformarle in disuguaglianze che generano dominio o  disprezzo, ma costituisce la cornice per educare a  prendersi cura di chi è più fragile e immaginare forme di  inclusione e valorizzazione piuttosto che esclusione e stigmatizzazione.

Cosa potrai fare durante l’incontro di formazione

L’incontro di formazione è stato pensato secondo una metodologia didattica che ti consentirà di partecipare a sessioni in plenaria e a sessioni di approfondimento e di confronto. Potrai condividere le tue riflessioni e fare domande specifiche ai relatori.

L’obiettivo è l’apprendimento del programma di sostegno sia a livello teorico che esperienziale attraverso l’uso di una nuova griglia di strumenti da utilizzare nelle relazioni d’aiuto professionali.

Destinatari

L’incontro è rivolto a quanti desiderano approfondire la metodologia e gli strumenti della Gestalt Esperienziale, a esperti della relazione di aiuto e a quanti desiderano migliorare il lavoro con le relazioni affettive, relazionali, sociali e professionali. Sono benvenuti tutti coloro che si occupano di educazione, di cura, di salute e di benessere della persona. Desideriamo inoltre estendere l’invito a tutti coloro che vogliono aderire attivamente alla nostra comunità scientifica di ricerca e formazione. I nostri eventi formativi sono laboratori interattivi dove convergono diverse esperienze professionali che si integrano nella prospettiva teorica e metodologica della Gestalt.

Come partecipare

L’incontro è gratuito si svolgerà presso la sede del Parlamento Europeo in Italia in Via IV Novembre 149 a Roma. Potrai partecipare in video diretta su zoom con orario 15 – 19. E’ consigliato iscriversi compilando il modulo online di seguito riportato.

Accreditamento

L’incontro di formazione da diritto a 3 crediti formativi CNCP. A fine evento ti verrà rilasciato il certificato di partecipazione

 

Modulo iscrizione incontro di formazione 06 Maggio 2022


In relazione all'informativa (Privacy Policy, art. 13 e art. 14 GDPR 2016/679), che dichiaro di aver letto, ACCONSENTO al trattamento dei miei dati personali.

22 Comments

  1. Anna Maria Costa ha detto:

    Buongiorno sto preparando la tesi magistrale per la Laurea in Psicologia Clinica e Dinamica che verterà sulla violenza di genere, ma soprattutto sui percorsi educativi rivolto ai giovani, vi chiedo se potete farmi suggerimenti in merito al materiale da consultare.
    Grazie infinite
    Anna Maria Costa

  2. Antonella Magnacca ha detto:

    Buon giorno confermo il mio interesse a partecipare alla Formazione sui criteri di prevenzione della violenza di genere.
    Vi ringrazio per questa opportunità

    Antonella Magnacca

  3. Isabella Cerengetti ha detto:

    Complimenti per la bellissima proposta di formazione, sono un insegnante di Milano mi piacerebbe tantissimo partecipare online

  4. loredana ha detto:

    Confermo il mio interesse vi ringrazio per l’opportunità .
    Loredana

  5. rosa monaco ha detto:

    RINGRAZIO PER QUESTE OPPURTUNITA’ DI ARRICCHIMENTO, INFORMAZIONI, MEZZI STRATEGIE DI CONFRONTO E POSSIBILI SOLUZIONI PER AFFRONTARE TEMATICHE TANTO IMPORTANTI QUALI “LA VIOLENZA IN GENERE”
    iNTERESSAMENTO GRADITO NEL PARTECIPARE ON LINE
    GRAZIE
    ROSA MONACO

  6. fabio ha detto:

    Confermo il mio interesse per l’argomento proposto, Grazie mille, Fabio

    • Letizia Dartizio ha detto:

      Buonasera, è un’interessante opportunità per approfondire un tema così doloroso e prese te nel nostro Paese più che altrove.

  7. Monica ha detto:

    Sono molto interessata a questo seminario, vi ringrazio per avermi dato questa possibilità

  8. Elisabetta Magni ha detto:

    sono contenta che ci siano iniziative come questa, partecipo volentieri!

  9. Vincenzo Ditaranto ha detto:

    come faccio a partecipare a distanza? vivo a Milano per me è difficile spostarmi

  10. Noemi Consoli ha detto:

    Buongiorno, farò una tesi sull’argomento e se dovessi occuparmi in futuro di lavorare in questo settore mi piacerebbe essere formata oltre che informata sulle pratiche più utili, oltre che controversie e quant’altro sia attinente.
    Grazie per la possibilità.

  11. Giovanni ha detto:

    Grazie per tutto l’impegno che ci state mettendo è un piacere seguirvi!

  12. Luciana ha detto:

    Vi ringrazio per questo contributo formativo, mi piacerebbe ricevere la vostra newsletter. Luciana

  13. Alice ha detto:

    quando si terrà il meeting della gestalt? sono interessata a partecipare mi piacerebbe avere maggiori informazioni

  14. Mario ha detto:

    grazie per questa bellissima opportunità, Mario

  15. Lara ha detto:

    Ringrazio tutti per l’opportunità che mi avete dato di partecipare, a presto
    Lara

  16. Mariangela ha detto:

    Complimenti a tutti voi per la bellissima iniziativa spero che in futuro farete altra formazione come questa! vi chiedo cortesemente di tenermi informata, grazie da Mariangela

  17. Alessia ha detto:

    Grazie per la magnifica esperienza! vi chiedo cortesemente di inserirmi nella vostra newsletter

  18. Manuela ha detto:

    Grazie per questo incontro. Manuela

  19. Carla Maria ha detto:

    Grazie. Carla Maria

  20. Carlotta ha detto:

    Grazie per il vostro impegno su tematiche come queste vorrei ricevere per favore le vostre iniziative
    Carlotta

  21. Elisa ha detto:

    vorrei essere informata quando fate nuove iniziative. Grazie, Elisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *