Seminario Estivo della Gestalt Esperienziale

 

Sono aperte le iscrizioni al Seminario Estivo della Gestalt Esperienziale, dove il Modello Esperienziale del nostro Istituto di Formazione viene concretamente appreso ed esperito.

L’evento è un percorso intensivo con l’obiettivo specifico di fare formazione e aggiornamento, i professionisti possono aggiornare le tecniche e gli strumenti della relazione di aiuto professionale. Riteniamo che il seminario estivo possa costituire una proficua occasione per consolidare, attraverso lo scambio e la riflessione, i legami di appartenenza all’interno della nostra comunità scientifica e favorire una sempre maggiore professionalità e progettualità.

 

La dimensione affettiva nella post-modernità

La dimensione relazionale rappresenta lo sfondo che alimenta e sostiene l’identità dell’individuo. Favorisce la dimensione intersoggettiva all’interno della quale trae fondamento l’affettività ovvero, lo spettro di sentimenti ed emozioni dell’uomo in risposta all’ambiente in cui vive e alle relazioni sociali di cui si circonda.

Ci siamo dunque domandati come l’affettività venga esperita nella dimensione post-moderna caratterizzata da una società organizzata in maniera reticolare che non favorisce lo sviluppo di relazioni intersoggettive di riconoscimento e partecipazione.

Il tema di ricerca che stiamo portando avanti sulla progettualità affettiva vedrà nel seminario un ulteriore approfondimento sul versante delle relazioni affettive mettendo in luce una visione di lavoro dedicata agli esperti della relazione di aiuto di livello avanzato.

L’identità affettiva oggi risulta sfumata all’interno delle relazioni manifestandosi in forme poco strutturate e prive di una progettualità capace di sostenere l’intenzionalità verso la costruzione di rapporti saldi e duraturi.

 

Il nostro modello epistemologico sull’identità affettiva

Abbiamo definito la Progettualità Affettiva come l’abilità creativa più evoluta che l’essere umano esprime al confine di contatto nella relazione. Lo sviluppo della progettualità affettiva implica la capacità di esserci, connessi alle radici della vita, allo scopo di imparare a tessere i fili intimi e profondi che caratterizzano la nostra esistenza.

Il Centro Italiano Gestalt da oltre un decennio svolge la propria attività nell’ambito della ricerca sociale, della comunicazione, della formazione specialistica, della consulenza clinica e psicosociale si è interrogato ampiamente sul significato che l’affettività riveste al giorno d’oggi all’interno della relazione.

Riteniamo importante che l’uomo moderno debba recuperare la capacità di “sintonizzati” con sé stesso per costruire relazioni affettive autentiche secondo quanto riportato anche negli studi di E. Fromm e negli studi dell’Infant Research.

Il nostro modello teorico mette in risalto la capacità che possiede l’organismo nei processi di autoregolazione con l’ambiente e sottolinea la funzione del confine di contatto nella strutturazione dell’esperienza.

Tali studi ci hanno permesso di individuare tre processi esperienziali di base che caratterizzano lo sviluppo delle relazioni affettive:

Apertura all’incontro – co-costruzione dell’esperienza di progettualità

Desiderio di condividere –  chi sono io insieme a te nel qui ed ora

Identità affettiva – riconoscimento dei bisogni condivisi all’interno della dimensione del Noi

 

Vivere la progettualità affettiva in coppia e in famiglia

Durante il seminario tratteremo anche la relazione affettiva genitori-figli, nel corso degli anni abbiamo definito un paradigma relazionale che ci consente di lavorare con le famiglie. L’identità genitoriale inizia ad emergere quando nella coppia si definisce e si consolida la dimensione del Noi. Tale dimensione, dal nostro punto di vista, rende matura la coppia facendo emergere il desiderio di co-creare ed espandere i propri confini e le proprie identità. Un cambiamento identitario che incide sui ruoli di madre o padre e sulla struttura relazionale in quanto la coppia si trasforma in triade ed acquisisce l’identità della famiglia.

Sicuri di questa visione, il seminario estivo assume le caratteristiche di un laboratorio pratico dove sperimentare la connessione e rielaborare in modo radicale il tema della progettualità. Un momento aggregativo importante dove potersi apertamente confrontare, apprendere e trasformare le proprie idee.

 

Cosa potrai fare insieme a noi

La metodologia didattica ti permetterà di partecipare a plenarie, tavole rotonde, workshop e laboratori. Le attività proposte nei workshop e nei laboratori mirano a declinare gli strumenti e le tecniche che caratterizzano il nostro approccio.

 

Dove si svolge

Presso il Centro Italiano Gestalt – Roma, Via Barletta 29. L’istituto è in zona Prati a Roma, facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici (Metro A – fermata Ottaviano).

 

Programma

A breve potrai consultare il programma completo del seminario.

Venerdì 13 Luglio

ore 9:30 accoglienza

ore 10:00 seminario specialistico sulla progettualità affettiva

ore 12:00 tre workshop esperienziali

ore 15:00 tre laboratori specialistici

ore 18:00 process group

Sabato 14 Luglio

ore 09:30 sedute in diretta e supervisione

ore 12:00 il counselling specialistico per la coppia e la famiglia

ore 15:00 laboratori professionali per le tecniche del counselling avanzato

ore 18:00 focus group sulle competenze specialistiche

Domenica 15 Luglio

ore 09:30 formazione personale specialistica

ore 12:00 lavoro in sottogruppi

ore 14:00 chiusura dei lavori

 

Per partecipare, compila la scheda d’iscrizione sotto allegata

Il costo d’iscrizione è di 90 euro entro il 30 giugno 2018, la scheda d’iscrizione va inviata insieme alla copia del bonifico, all’indirizzo email della segreteria didattica, segreteria@centroitalianogestalt.it

Scarica la Scheda Iscrizione Seminario Estivo

 

 

Richiedi informazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *