Sono aperte le iscrizioni al 3°Meeting Nazionale (Roma, 04-07 Luglio 2019)

 

 

04 – 05 – 06 e 07 Luglio 2019

Hotel Casa La Salle – Via Aurelia, 472

 

Il Meeting Nazionale della Gestalt Esperienziale si pone l’obiettivo generale di sviluppare e di condividere con gli esperti nel campo della relazione di aiuto, della consulenza, della psicoterapia, della cura e del benessere della persona le nuove linee teoriche, le prassi e gli strumenti operativi che la comunità scientifica del Centro Italiano Gestalt ha sviluppato durante questo anno accademico. L’evento abbraccia diverse prospettive e si configura attraverso una metodologia didattica suddivisa in seminari specialistici, tavole rotonde, workshop e laboratori.

Il tema di ricerca

Il filo conduttore della nostra ricerca è rappresentato dalle emozioni implicate nel fenomeno della costruzione dell’incontro, della comunicazione emergente e della progettualità affettiva. Amore cura e tenerezza, aggiungono un altro tassello nel mosaico della dimensione dell’incontro Io – Tu protesi verso la co/costruzione del Noi. Partendo dal nostro punto di vista sulla consapevolezza appare chiaro come l’essere focalizzati sulla relazione e sulla progettualità ci aiuta a comprendere la misura in cui abbiamo interiorizzato la dimensione del Noi, ci permette di consolidare il senso dell’appartenenza e l’esperienza corporea si predispone ad aprirsi intimamente all’altro cominciando a sperimentare fiducia e condivisione.

In questo sfondo relazionale le rispettive fragilità possono emergere ed essere accolte con cura amore e tenerezza. La dimensione relazionale del Noi si arricchisce di nuovi contenuti che emergono dall’esperienza dei corpi connessi capaci di affidarsi reciprocamente attraverso uno stile di contatto peculiare in grado di accogliere e riconoscere le differenze che ci rendono unici. Lo sfondo della relazione diventa lo spazio dove accrescere la propria sicurezza interiore e far emergere i vissuti di fragilità che non rappresentano un limite ma la risorsa principale con cui costruire la progettualità e l’identità affettiva e sviluppare un sentimento di amore maturo verso l’altro.

Grazie alla nostra esperienza sul campo abbiamo dedotto che quando nella relazione emerge il sentimento di amore, cura e tenerezza, la progettualità affettiva è in una fase di piena evoluzione. I vissuti corporei tendono ad identificarsi nella relazione e nella progettualità divenendo la fonte principale dell’autoregolazione e dell’armonizzazione della relazione, dei processi di contatto e di ritiro, dell’alternanza della figura/sfondo e delle tre dimensioni identitarie IO TU NOI.

La progettualità affettiva

Il nostro modello scientifico e la nostra visione epistemologica sulla relazione

Le conclusioni scientifiche alle quali siamo giunti in relazione al tema di ricerca sviluppato durante l’anno accademico, ci hanno permesso di elaborare nuove visioni e prassi di lavoro che possono sostenere ed aggiornare i professionisti del settore. Il nostro modello formativo sulla progettualità affettiva è stato ampliato attraverso il lavoro sulla comunicazione vista come fenomeno emergente nelle relazioni affettive che favorisce la co-costruzione dei significati che ci fanno incontrare. Un altro aspetto importante è legato all’elaborazione della Mappa dei Tu, uno strumento fondamentale per la ridefinizione dei nostri rapporti disfunzionali e l’aggiornamento del nostro sé.

Infine, abbiamo iniziato un lavoro d’integrazione con gli studi emersi dalle Neuroscienze rispetto all’emozioni, ai processi della consapevolezza nello schema di riferimento Top Down e Bottom Up e le configurazioni neurali che si attivano inconsapevolmente secondo la teoria dell’Affordance. Per ultimo, abbiamo indagato il “come e cosa” accade nei vissuti corporei quando nella relazione emerge l’esperienza dell’amore, della cura e della tenerezza. Stiamo constatando attraverso la ricerca, il confronto e la sperimentazione clinica come il nostro modello di lavoro e d’intervento rappresenti un valido sostegno per rendere stabili e durature le relazioni affettive.

Cosa potrai fare insieme a noi

Il Meeting Nazionale della Gestalt è stato ideato secondo una metodologia didattica che ti consentirà di partecipare a plenarie, tavole rotonde, workshop e laboratori. Tutte le attività proposte favoriscono l’apprendimento attraverso la nostra metodologia pratico esperienziale. Il Meeting rappresenta lo spazio dove i temi di ricerca da noi studiati vengono condivisi al fine di aggiornare le visioni professionali in linea ad un contesto sociale in costante mutamento.

Il nostro obiettivo è quello di consolidare, attraverso lo scambio e la riflessione, i legami di appartenenza all’interno nella nostra comunità di ricerca sensibile alla dimensione umana che necessita di sostegno nelle relazioni affettive e nuove abilità che favoriscano il benessere e l’adattamento creativo. Per saperne di più consulta la brochure illustrativa delle attività sotto allegata.

Terza Gestalt Expo

Nella giornata di Sabato 6 Luglio, uno spazio importante sarà dedicato alla presentazione della terza edizione della Gestalt Expo con l’obiettivo di promuovere e far conoscere le attività di ricerca e di formazione da noi curate e selezionate secondo un principio di progettualità e innovazione sul piano relazionale e di corrispondenza con i nostri temi di ricerca. Oltre ai progetti ci sarà una sezione dedicata alla presentazione delle attività editoriali che si legano alle tematiche affrontate dagli stessi autori.

La Gestalt Expo da quest’anno sarà strutturata in forma di seminario specialistico e di formazione con l’obiettivo di declinare la visione progettuale del Centro Italiano Gestalt. Da diversi anni la nostra formazione prevede oltre allo stile esperienziale una visione progettuale spendibile in campo professionale. L’impronta della nostra progettualità abbraccia una prospettiva di innovazione nel campo psicosociale, nella Comunicazione professionale, nella clinica e nel counselling specialistico. Verifica gli obiettivi formativi della terza edizione della Gestalt Expo nella brochure sotto allegata.

A chi si rivolge

E’ rivolto a tutti i professionisti che, a vari livelli, si occupano di relazione di aiuto, counselling, di cura e benessere della persona. È aperto inoltre a tutti coloro che avvertono la necessità di nuove chiavi di lettura per comprendere e gestire i processi sociali in rapida evoluzione.

Dove si svolge

Il Meeting Nazionale della Gestalt Esperienziale si terrà a Roma dal 04 al 07 Luglio 2019 presso – Hotel Casa La Salle Via Aurelia, 472. Metro linea A, fermata Cornelia.

Come partecipare

Il costo di partecipazione al Meeting è di 120 Euro. Per aderire compila la scheda di adesione che trovi sotto in allegato e inviala alla mail della segreteria didattica: segreteria@centroitalianogestalt.it 

Scarica qui la scheda di adesione

Scarica qui la bruchure illustrativa

Scarica qui il programma completo delle attività

 

              Richiedi Maggiori Informazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *